Assicurazione Fiat Sedici: Risparmia Ora sul Premio RCA!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Assicrazione Fiat Sedici, risparmia online sul premio della tua polizza Rca!
Con AssicurazioneA.it potrai calcolare in tempo reale il preventivo di polizza Rca per l’assicurazione della tua Fiat Sedici. Il preventivo sarà elaborato tramite la convenzione Genialloyd Spa, società del gruppo Allianz Spa grazie alla quale tutti i nostri clienti potranno usufruire di una speciale tariffa che consentirà di ottenere un risparmio.

Calcolare il preventivo di assicurazione per la Fiat Sedici è semplice e veloce. Per prima cosa dovrai cliccare sul banner qui sopra o direttamente qui. Si aprirà una nuova pagina dove inserire l’indirizzo mail, selezionare il prodotto ed premere “calcolare il preventivo in tempo reale“. Sarete reindirizzati alla pagina del sito Genialloyd dedicata alla nostra convenzione e qui potrete calcolare il preventivo per la vostra assicurazione Fiat Sedici.
Se il preventivo fa al caso vostro ricordatevi di salvare il preventivo, infatti solo in questo modo potrete garantirvi il risparmio sulla polizza assicurativa Fiat Sedici. Salvare il preventivo di consentirà di mantenere valida l’offerta per i successivi 12 mesi; infatti se la polizza non vi scade nel breve periodo, salvando il preventivo vi garantirete il risparmio fino alla data di rinnovo della vostra polizza rca.

Con la Formula Famiglia potrete inoltre usufruire di un ulteriore risparmio pari al 10% del premio della vostra polizza nel caso in cui un vostro famigliare convivente sottoscriverà un nuovo contratto di polizza con la compagnia. Con noi i vantaggi non finiscono mai.

Se la compagnia te lo consentirà potrai calcolare l’assicurazione rca della tua Fiat Sedici anche con premio semestrale così da dividere in due soluzioni il pagamento annuale. Questa agevolazione ti consentirà di gestire al meglio il tuo bilancio familiare.

AssicurazioneA.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+